La scalata del leone




Per realizzare questo “bastone di comando” abbiamo deciso di ispirarci ai leoni stilizzati che si trovano sulle facciate di molti edifici in stile romanico.

Si tratta di figure ricorrenti nell'ambito dei portali, dove si riscontrano ripetuti in due tipologie principali: come leoni in lotta o come fiere che trattengono la preda.

Nell'ambito dei portali dotati di protiro, così, come in amboni o pulpiti, i leoni vengono spesso rappresentati in due collocazioni ricorrenti, utilizzati come stilofori alla base delle colonne, oppure posti in alto, al lato degli archivolti.


In entrambi i casi queste figure scolpite nella pietra sono poste in rapporto con colonne caratterizzate da capitelli e motivi a torciglione: altri elementi specifici dello stile romanico.

Dovendo rappresentare un bastone, mantenere il rapporto con gli “ingredienti” appena citati ci è sembrata la scelta più adatta, e ci è parso d'altronde interessante cercare un po' di dinamicità, rappresentando il leone, che costituisce la testa del bastone, nell'atto di risalire la colonna per porsi in cima in una più consueta (per l'oggetto in questione) posizione rampante.

I due prospetti del bastone
Per l'esecuzione del progetto abbiamo scelto i materiali che potessero fornire dei contrasti: il bianco dell'acero, il rosso del ciliegio ed il colore scuro di corno bovino tra il quale abbiamo selezionato alcune porzioni screziate, per richiamare le marmorizzazioni tipiche degli elementi lapidei. 

Gli elementi realizzati in essenze con colorazioni in contrasto

Di seguito proponiamo alcune foto di differenti passaggi di lavorazione e il risultato finale : 

Fasi di lavorazione al torciglione del bastone vero e proprio

Una sequenza con alcune fasi del lavoro d'intaglio del leone

Il leone sulla sommità del bastone visto da differenti angolazioni






Ti potrebbe Interessare anche

0 commenti